Antonio Ciaschi
Montagna
Questione geografica e non solo

Collana Biblioteca
ISBN 9788878537323
Pagine 166

€ 10.00

Formato Libro

La montagna italiana ha necessità di cure sollecite e premurose; e non perché sia malata in modo grave, almeno non più di quanto non possa essere malato e malandato tutto il territorio del nostro Paese, troppo spesso sottoposto a stress tali da essere assorbiti difficilmente senza danni. Dopo un preciso excursus, necessario per comprendere meglio la situazione geografica attuale, che è il risultato di tanti fattori in gioco, primo fra tutti quello prodotto dagli esiti della legislazione italiana per la montagna, oltre che da eventi, nazionali e internazionali, l’autore getta le basi per un’analisi sul ruolo del sistema montagna/pianura/città nell’ambito del processo di sviluppo italiano, le sue potenzialità negate per il forte flusso migratorio dai paesi di montagna alle grandi città, per il venir meno di una classe dirigente capace di guidare il cambiamento, per l’assenza di un progetto-Paese in grado di mettere a fattor comune tutte le forze vitali presenti. L’idea che emerge è che lo sviluppo italiano, costruito su direttrici Nord-Sud e che ha caratterizzato le politiche economiche a partire dall’ultimo dopo guerra, non è più sostenibile e propone un nuovo progetto-Paese che vede l’Appennino primo interprete di un’economia che corre orizzontalmente e parallelamente, affonda le sue radici nella tradizione, ma è capace di garantire un nuovo flusso di energia, di idee e creatività.

Il libro non contiene interventi.
Non sono presenti allegati per questo elemento.

Altri libri di Antonio Ciaschi: