Jacopo Rubini
Viterbo 1243. L'aquila e il leone
L’assedio federiciano nella cronaca del Cardinal Capocci

2021
Pagine: 212
Prezzo: € 15.00
Formati disponibili
Libro: 9788878539037
Ebook: 9788878539044

Il libro è acquistabile presso i seguenti venditori:

L’assedio condotto dall’imperatore Federico II di Hohenstaufen contro il libero Comune di Viterbo nel 1243, è raccontato da una cronaca latina coeva, probabilmente l’unica esistente. L’evento, d’importanza apicale per la storia e l’identità viterbesi, è narrato con dovizia di particolari e qui presentato in una curatissima versione, revisionata, tradotta e accompagnata da un esauriente commento critico e da preziosi interventi d’appendice. Jacopo Rubini è affiancato in questo studio da Angelo Sapio e Federico Filié, che affrontano e chiarificano alcuni dei fatti di primaria importanza, richiamati della cronaca, come l’identità della fanciulla intravista sulle mura di Viterbo durante l’assedio o la questione della moneta concessa da Federico II al Comune di Viterbo, prima del suo passaggio alla parte guelfa. Nell’introduzione letteraria, inoltre, è avanzata un’ipotesi di attribuzione della cronaca, fino ad oggi ritenuta anonima, alla mano del cardinale viterbese Raniero Capocci, protagonista del racconto stesso, insieme all’imperatore Federico II. Jacopo Rubini restituisce al pubblico un testo spesso trascurato, di importanza capitale per la ricostruzione degli eventi e della storia di Viterbo, attraverso un’edizione moderna e criticamente ragionata.

Il libro non contiene interventi.
237.49 KB