Alessandro Boccolini è ricercatore a tempo determinato di tipo B in Storia Moderna (M-Sto/02) presso l’Università degli Studi della Tuscia (Viterbo) dove insegna Storia dell’Europa Orientale.

Nel 2015 ha ottenuto il dottorato di ricerca in "Storia e cultura del viaggio e dell’odeporica in Età Moderna". È stato Research Fellow (2015) per l’Istituto Italiano di Cultura di Stoccolma e la Fondazione Clerici con un progetto intitolato "Italian travelers in Sweden during the Modern Age" condotto presso la Dalarna University di Falun (Svezia). Per l’a.a. 2019/20 è Visiting Research e Visiting Professor presso la Taras Shevchenko National University di Kyiv. La sua ricerca si focalizza sul tema dei rapporti diplomatici in Età Moderna, con particolare attenzione a quelli intercorsi tra la Santa Sede e l’Europa Centro-orientale. È membro del CESPoM (Centro Studi sull’Età dei Sobieski e della Polonia Moderna) e direttore della rivista on-line internazionale "Eastern European History Review (Annually Historical Journal)" ISSN 2612-0402. È membro ordinario del C.I.R.V.I (Centro interuniversitario di Ricerche sul viaggio in Italia). Partecipa e pubblica a livello nazionale e internazionale. È coordinatore accademico di alcuni progetti con università dell’Europa orientale.


Alessandro Boccolini is a researcher in Modern History at the University of Tuscia where he teaches Eastern European History in the Political Sciences and International Relations degree (L-36). He obtained a Ph.D. in "History and Culture of travel and of travel literature in Modern History". Research fellow for the Institute of Italian Culture in Stockholm and the Clerici Foundation, he held his postdoctoral at the Dalarna University in Falun (Sweden) with a project entitled "Italian travelers in Sweden during the Modern Age". During the academic year, 2019/20 is Visiting Research and Visiting Professor for the Taras Shevchenko National University of Kyiv. His research is focalized on the theme of papal diplomacy during the modern age, with specific attention to the role of the papal nuncio in Central and Eastern Europe. He also conducts research about the history of travel and Italian travelers in Europe. He is a member of CESPoM (Center Study on the Sobieski Age and Modern Poland) and director of Eastern European History Review (Annually Historical Journal) ISSN 2612-0402. He is an ordinary member of C.I.R.V.I (Centro Interuniversitario di Ricerche sul Viaggio in Italia). He publishes and participates in national and international conferences. He is head of research projects with some Eastern European universities.

Università degli Studi della Tuscia
DISUCOM
9788878538399
Roma e Vienna
Alfonso Litta nunzio straordinario tra diplomazia e cerimoniale (1678)
9788878538016
Un lucchese al servizio della Santa Sede
Francesco Buonvisi nunzio a colonia, Varsavia e Vienna
9788878537118
La guida postale di Giovanni Maria Vidari
L’edizione napoletana ad uso dei nuovi touristes
9788878537903
Il viaggio e l’Europa
incontri e movimenti da, verso, entro lo spazio europeo
9788878538795
Fatti e Misfatti
nell'Europa di Antico Regime
9788878538849
Raccontare in breve
Cinque studi sul viaggio e viaggiatori
9788878536432
Il viaggio e l'Europa
incontri e movimenti da, verso, entro lo spazio europeo
9788878535732
Viaggio politico Viaggio materiale
Monsignor Galeazzo Marescotti nunzio a Varsavia
9788878535848
Viaggi e viaggiatori nella Tuscia viterbese
Itinerari di idee, uomini e paesaggi tra età moderna e contemporanea
9788878539006
The Sobieski family
History, Culture and Society. Insights between Rome, Warsaw and Europe.

Diretta emanazione del Centro Studi sull’Età dei Sobieski e della Polonia Moderna, questa collana si occupa principalmente di un versante geopolitico, quello dell’Europa centro-orientale, di vitale importanza storica e sociale durante tutta l’età moderna. Trovano, infatti, spazio all’interno della collana approfondimenti e analisi sui rapporti e sui legami politico-religiosi tra il glorioso regno dell’Europa centro-orientale, la Santa Sede e gli altri grandi regni dell’Europa moderna. Approfondimenti ed analisi che prendono spunto principalmente dallo studio delle fonti archivistiche e che consentono una visione al contempo d’insieme e particolareggiata dello sviluppo dell’Europa moderna.

Un progetto editoriale riguardante la storia di Viterbo e della provincia dal medioevo all’età contemporanea. Obiettivo: superare la rigida divisione specialistica ancora esistente negli studi e proiettare la storia della città di Viterbo e della Tuscia oltre i confini della storia locale.

La collana intende pubblicare nel tempo l’immane mole di corrispondenze scambiate tra Carlo Barberini, cardinale protettore del Regno di Polonia, e i personaggi piu insigni di quel paese. L’area temporale va dal 1681, anno della nomina, al 1704, anno della morte del noto porporato. Acta Barberiana ha l’obbiettivo di offrire agli studiosi uno strumento in più per definire e chiarire i rapporti intercorsi tra la Santa Sede e quest’area geografica.

The Eastern European History Review is an international and interdisciplinary annually online and open access peer-reviewed journal about studies on Ceantral and Eastern Europe in the Modern Age (XIV-XIX). The Journal is also the expression of the Study Center CESPoM (Centro Studi sull’età dei Sobieski e della Polonia Moderna - Center Study on the Age of Sobieski and Modern Poland) of the University of Tuscia, born in 1997. It publishes articles with significant approaches and original interpretations in all research fields concerning Central and Eastern Europe, with specific attention to the History Sciences.