Mnemotopie
Itinerari, luoghi e paesaggi della memoria nel mondo portoghese

2018
Pagine 272

€ 18.00

Formato Libro
Formati disponibili
Libro: 9788878537781

Il libro è acquistabile presso i seguenti venditori:

Il luogo della memoria è una unità significativa, d’ordine materiale o ideale, che la volontà degli uomini o il lavorio del tempo ha reso un elemento simbolico di una qualche comunità. Il luogo della memoria è quindi quello spazio da interpretare come fonte diretta del ricordo, di un fatto circostanziato, accaduto in un momento particolare del percorso della storia. In tal senso, viene spontaneo andare con la mente a monumenti, musei, cimiteri, steli o immagini-ricordo lungo le strade, ma si fanno luoghi della memoria anche quegli angoli di mondo che hanno assunto nel tempo un suggerimento capace di destare con collegamenti quanto altrimenti si sarebbe assopito: tutti segni che attestano e testimoniano una realtà avvenuta in un particolare istante che la società in quanto collettività quasi unanime (o, con valore diverso ma pur sempre significativo, la famiglia o l’individuo) indica per tenere intenzionalmente desto il ricordo su un determinato aspetto verso il quale si nutrono legami diretti o indiretti, commemorativi o intimi, collettivi o personali. Sono, per usare un’espressione del giornalista e intellettuale francese Jules Régis Debray (n. 1940), i monumenti-messaggio, capaci di trasmettere un valore sociale, familiare o personale per rendere segno visibile, anche con valore pedagogico, quanto non lo è più, per legare nel tempo attraverso un punto trasversale il passato, il presente e il futuro.

La lingua come luogo di memoria: un approccio diacronico alla lingua portoghese
Pag. 21
Temi e problemi del portoghese come língua de herança (PLH): memoria e singolarità
Pag. 29
O pressuposto e o subentendido nos advérbios de lugar: experiências na didática do Português Língua Estrangeira
Pag. 43
Entre a Dor e a Memória. Reflexos do “Massacre de Lisboa” de 1506
Pag. 57
La Chiesa di Nostra Signora di Loreto: scrigno della memoria italiana a Lisbona (1518)
Pag. 73
Memorie di un incontro tra Portogallo e Giappone: la città di Nagasaki e la Compagnia di Gesù (secoli XVI e XVII)
Pag. 87
Circolazione manoscritta su Al-Quasr-Al-Kabir, luogo mnemotopico della caduta di un Impero
Pag. 121
Um insólito Lugar de Leitura: os Cárceres do Santo Ofício no Portugal do século XVIII
Pag. 147
La memoria di Inês de Castro: un mito lungo cinque secoli
Pag. 161
Viagens na Minha Terra: la mnemotopia portoghese tra le mura di Santarém
Pag. 175
Camilo Castelo Branco: exemplos de uma mnemotopia romântica
Pag. 191
Espaço, afetividade e identidade em Manuelzão e Miguilim, de João Guimarães Rosa
Pag. 199
I muri di Macao come luogo della sovrapposizione del tempo e della memoria culturale luso-cinese
Pag. 215
Memoria e identità tradotte nella poesia dello spazio trans-nazionale di Macao
Pag. 227
Memoria dell’Arco di Portogallo a Roma nelle fonti dal Rinascimento al Seicento
Pag. 243
Tra spazio e tempo, tra luogo e memoria: il contrappunto spirituale di Vieira da Silva
Pag. 263